Home » Tutti gli articoli » Account Seller vs. Account Vendor. Differenze e Benefici per Avviare il Tuo Business su Amazon

Account Seller vs. Account Vendor. Differenze e Benefici per Avviare il Tuo Business su Amazon

avviare il tuo business su Amazon

  1. Differenze tra un Account Seller e un Account Vendor
  2. Vantaggi dell’Account Seller su Amazon
  3. Svantaggi dell’Account Seller su Amazon
  4. Vantaggi dell’Account Vendor su Amazon
  5. Svantaggi dell’Account Vendor su Amazon
  6. Benefici Comuni a Entrambi gli Account
  7. Conclusioni

Se hai intenzione di entrare nel mondo dell’e-commerce e stai considerando Amazon come piattaforma di vendita, è essenziale comprendere le differenze tra due tipi di account principali: l’account Seller e l’account Vendor.

La distinzione più significativa tra un venditore (Seller) e un fornitore (Vendor) risiede nella relazione che hanno con Amazon stessa. Un Vendor è un produttore o distributore che vende i propri prodotti ad Amazon a un prezzo all’ingrosso. D’altra parte, un Seller è un individuo o un’azienda che vende direttamente i prodotti ai clienti attraverso il marketplace di Amazon.

Entrambe queste opzioni sono rilevanti per espandere le tue opportunità di vendita e capire quali sono i benefici e gli svantaggi di uno o dell’altro è fondamentale per decidere quale opzione sia la migliore per te e per il successo del tuo business su Amazon.

In questo articolo, esamineremo le principali differenze tra questi due tipi di account e i benefici che offrono per chiunque desideri avviare un business di successo su questa piattaforma.

Account Seller

Un account Seller su Amazon è l’opzione più comune per i venditori indipendenti, piccole imprese e brand emergenti in quanto è il metodo più immediato per avviare la vendita su Amazon e garantisce un maggior controllo dei prodotti e della strategia da attuare sulla piattaforma.  Ecco alcune delle caratteristiche principali di un account Seller:

  1. Controllo e Flessibilità: Gli account Seller hanno il controllo completo sui loro prodotti, prezzi e strategie di vendita. Questo significa che puoi stabilire il prezzo dei tuoi prodotti, decidere quali prodotti vendere e gestire il tuo inventario. Se desideri mantenere il controllo sulla presentazione del tuo marchio, questa potrebbe essere la scelta giusta per te.
  2. Servizi di logistica: anche se vendi direttamente hai tuoi clienti, puoi comunque servirti dei magazzini di Amazon attraverso il programma FBA (Fulfillment by Amazon), che ti consente di esternalizzare gli aspetti logistici del tuo business a Amazon e lasciare che sia Amazon stessa ad occuparsi delle spedizioni.
  3. Tariffe: Amazon addebita tariffe ai venditori per l’uso della piattaforma, ma queste tariffe sono spesso inferiori rispetto agli account Vendor il che può portare a margini di profitto più elevati.
  4. Nessun requisito di volume: Non devi garantire ad Amazon un volume minimo di stock, il che consente una maggiore flessibilità nella gestione dell’inventario e della produzione.
  5. Interazione diretta con i clienti: Gli account Seller hanno la possibilità di gestire direttamente il servizio clienti, il che può essere prezioso per creare relazioni solide con i propri clienti e ricevere feedback diretti.

Svantaggi di essere un Seller su Amazon

Tuttavia, ci sono anche alcuni svantaggi da considerare quando si è un venditore Amazon:

  1. Concorrenza: Amazon è un marketplace altamente competitivo, e può essere difficile distinguersi tra milioni di altri venditori. Fortunatamente, sono disponibili diverse opzioni su Seller Central che ti aiuteranno a identificare le tendenze dei prodotti in categorie emergenti per continuare a far crescere il tuo business.
  2. Alte tariffe: Anche se le tariffe dei venditori Amazon sono generalmente inferiori rispetto alle tariffe dei fornitori Amazon, possono comunque diventare cospicue, specialmente se utilizzi il programma FBA di Amazon o i servizi di pubblicità.
  3. Gestione dell’inventario: Come venditore Amazon, sei responsabile della gestione del tuo inventario e dell’assicurarti di avere abbastanza scorte per soddisfare la domanda, evitando di prodotti in giacenza per lunghi periodi o andare out of stock.
  4. Servizio clienti: Amazon dà grande importanza al servizio clienti e alle recensioni positive, e in quanto venditore, sarai responsabile di gestire le richieste dei clienti, i resi e le lamentele.
  5. Essere sempre aggiornati: le politiche e le linee guida di Amazon possono cambiare frequentemente, e restare sempre aggiornati sui cambiamenti, nuove funzionalità e opportunità può essere una sfida. È importante essere pronti a rivedere le tue strategie di vendita in risposta a tali cambiamenti per evitare eventuali conseguenze negative sul tuo business.

Account Vendor

Se hai una capacità produttiva elevata e un’efficienza nella gestione della supply chain, l’account Vendor di Amazon potrebbe essere la scelta perfetta per te. Ecco i vantaggi di essere un fornitore Amazon:

  1. Vendita all’ingrosso: i vendor, vendono i loro prodotti direttamente ad Amazon, che li vende successivamente ai clienti. Questo significa che sarà Amazon ad occuparsi dell’inventario e i prezzi dei prodotti.
  2. Garanzia Amazon: quando vendi direttamente ad Amazon, nella pagina prodotto il cliente vedrà la dicitura “venduto e spedito da Amazon”. Avere questa etichetta rappresenta un ulteriore livello di fiducia e sicurezza per i clienti, in quanto l’acquisto è coperto dalla politica di servizio clienti e di reso di Amazon. Inoltre, significa spedizione rapida e affidabile, nonché la possibilità di abbinare il tuo prodotto ad altri prodotti Amazon. Questo rende l’acquisto idoneo per Amazon Prime, ottenendo così una posizione prioritaria nei risultati di ricerca di Amazon.
  3. Maggiore visibilità: gli account Vendor possono beneficiare di una maggiore visibilità e promozione sul sito, grazie all’accesso a programmi speciali come il programma AMS, una suite di strumenti pubblicitari disponibile solo per i fornitori; annunci display e annunci video ad hoc, che possono aumentare la visibilità e le vendite dei loro prodotti su Amazon.
  4. Modello di business semplificato: Anche se all’inizio potresti avere un carico di lavoro maggiore per far arrivare i tuoi prodotti in grandi quantità presso i centri di spedizione Amazon, una volta impostato, Amazon si occupa di tutto per te. In pratica, otterrai una fonte di entrate “set up & forget”. Utilizzando Vendor Central di Amazon, puoi gestire la tua attività interamente tramite Amazon che ordinerà i tuoi prodotti automaticamente in base ai forecast di vendita, alla domanda, etc e tu dovrai preoccuparti solo di monitorare pagamenti e fatture. Un altro vantaggio del programma Vendor è la possibilità di delegare i problemi del servizio clienti ad Amazon, anziché dover avere un proprio team di servizio clienti.
  5. Pagamenti diretti: Amazon paga direttamente gli account Vendor per i prodotti venduti, semplificando la gestione finanziaria. I Vendor, spesso ricevono condizioni di pagamento più favorevoli, o la possibilità di ricevere pagamenti anticipati in cambio di uno sconto. Amazon fa del suo meglio per offrire opzioni logistiche favorevoli ai fornitori e aiutare nell’adempimento.

Svantaggi di Essere un Fornitore Amazon

Nonostante i numerosi vantaggi, essere un fornitore Amazon ha anche alcuni svantaggi che dovresti considerare, tra cui:

  1. Margini più bassi: Essere un fornitore Amazon può ridurre i margini di profitto in diversi modi, soprattutto se non hai esperienza nel negoziare i prezzi all’ingrosso e poste contrattuali fuori fattura su base annuale, costi per servizi specifici, etc.
  2. Requisiti di volume: Amazon potrebbe richiederti di soddisfare determinati requisiti di volume per mantenere il tuo status di fornitore. Questo potrebbe mettere pressione sulla tua produzione e sulla tua catena di approvvigionamento, portando potenzialmente a costi più elevati e margini più bassi.
  3. Politiche di reso: Amazon ha il diritto di restituirti i prodotti invenduti, il che può comportare costi aggiuntivi e una riduzione dei margini di profitto. Questo può essere evitato pagando una % sugli ordini annuali, ma anche qui devi saper negoziare con i Brand Manager di Amazon
  4. Meno controllo sul tuo brand: Essere un fornitore significa cedere il controllo sulla presentazione del tuo brand al cliente. Inoltre, hai meno controllo sul tuo brand poiché Amazon gestisce la messaggistica, i resi e addirittura il prezzo.
  5. Requisiti logistici più rigidi: Meno controllo comporta anche linee guida e requisiti più rigidi, inclusi la gestione dell’inventario e la conformità all’EDI (Electronic Data Interchange) per lo scambio di documenti aziendali e di inventario.
  6. Accessibilità: Vendor Central non è immediatamente disponibile per tutti ma si accede solo tramite invito diretto di Amazon.

Benefici di entrambi gli account

Entrambi gli account hanno i loro vantaggi, e la scelta tra Seller e Vendor dipende dalle esigenze specifiche del tuo business. Ecco alcuni dei benefici comuni a entrambi:

  1. Accesso a un vasto pubblico: Amazon è uno dei più grandi mercati online al mondo, offrendo un vasto pubblico di acquirenti potenziali.
  2. Servizi logistici: Gli account Seller possono utilizzare il servizio FBA di Amazon per delegare la gestione e la spedizione degli ordini, risparmiando tempo ed energia.
  3. Supporto di marketing: Entrambi gli account possono sfruttare i servizi di marketing di Amazon, come Amazon Advertising, per promuovere i propri prodotti.
  4. Monitoraggio delle prestazioni: Amazon offre strumenti di analisi e monitoraggio delle prestazioni per aiutarti a ottimizzare le tue strategie di vendita.

In conclusione

La scelta tra un account Seller e un account Vendor su Amazon dipenderà dalle dimensioni del tuo business, dai tuoi obiettivi e dalla tua capacità di gestire l’inventario e i prezzi. Entrambi gli account offrono opportunità uniche per vendere su Amazon, crescere su Amazon e avviare un business di successo su questa piattaforma. Prima di prendere una decisione, prenditi il tempo per valutare attentamente i pro e i contro di ciascuna opzione, analizza attentamente le tue esigenze e obiettivi di medio e lungo termine e le tue capacità, e ricorda che è possibile cambiare tipo di account in seguito, se necessario, per adattarti all’evoluzione del tuo business.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *